Associazione Istruzione Unita Scuola-Sindacato Autonomo Sede Nazionale: Via Olona n.19-20123 Milano Info :3466872531











sabato 20 febbraio 2010

Scuola: un sit-in di protesta, cominciando dalla sede sindacale della CISL


«Il sit-in di Lunedì 15 febbraio alle ore 16:30, in via Tadino, traversa di corso Buenosaires, di fronte alla sede della CISL»


I lavoratori della scuola, precari e non, in presidio da più di cinque mesi, stanchi dell’inerzia dei sindacati e fermamente convinti che quest’ultimi siano più dalla parte dei padroni che dei lavoratori, indice un sit in di protesta, cominciando dalla sede sindacale della CISL, per chiedere più attenzione ai problemi che attanagliano sempre più la scuola pubblica e, nel contempo, ribadire in maniera forte e chiara, il nostro dissenso nei confronti del patto territoriale, siglato in data 13 ottobre 2009, tra Ufficio Scolastico Regionale, Regione Lombardia e alcune OO.SS.

Il suddetto patto, come già da noi denunciato più volte, svilisce le nostre professionalità relegandoci a mansioni che non ci competono, costretti a lavorare, rimanendo formalmente disoccupati: la retribuzione per la suddetta mansione non è che un sussidio che viene integrato dalla Regione a partire dalla 21 ora lavorativa, fino a raggiungere il 100% del netto dello stipendio dell’anno precedente alla 36 ora.

Oltretutto non vengono riconosciuti i contributi previdenziali a tutto il personale docente e ata, inserito sia nelle graduatorie ad esaurimento, sia nelle permanenti, sia in quelle d’istituto.

Altresì, per ciò che attiene al punto relativo il riconoscimento del punteggio al personale docente abilitato non inserito nelle graduatorie provinciali ad esaurimento e al personale non abilitato, l’Ufficio Scolastico Regionale, con apposita circolare, non chiarisce se detto servizio debba essere considerato specifico o non specifico.

Per questo si ritiene importante la partecipazione di tutte le realtà della scuola in lotta unitamente alla intera cittadinanza.

Ricordiamo inoltre che la scuola è il volano della società. La scuola è un bene di tutti, pertanto difendiamola dagli attacchi indiscriminati di questo scellerato governo.

Comunicato firmato Presidio Permanente Lavoratori della Scuola

«Visualizza tutti i risultati web per salva precari iuniscuola»

giovedì 11 febbraio 2010

Scuola tagliata, « Istruzione negata»



Il primo partito d’opposizione attiva un sito internet, dove tutti - attraverso racconti, foto e video - potranno raccontare le loro storie di istruzione negata.

Un riordino dell'istruzione superiore del governo che non e' una riforma, e' un taglio epocale alla scuola pubblica italiana che ci allontana dall'Europa e nega pari opportunità di vita, di educazione e di lavoro ai ragazzi e alle ragazze del nostro Paese





«Il governo, invece di darci un futuro, sta cercando di rubarcelo. E' ora di raccontare la verità»
.



Per saperne di più, QUi

Ministero della Gioventù: IUniPrecari, Bando "Giovani protagonisti": nuove risorse finanziarie a disposizione


«l’ampliamento delle risorse programmate non comporta riapertura dei termini per la presentazione delle domande, ma attiene esclusivamente alle domande già pervenute nei termini previsti dal Bando del 30 dicembre 2008»

Si rende noto che con Decreto del Capo Dipartimento in data 15 dicembre 2009, le risorse programmate relative al bando “Giovani Protagonisti” sono state incrementate da € 10.000.000,00 ad € 15.000.000,00 (le risorse programmate relative a ciascuna delle n. 4 aree tematiche nelle quali è articolato il bando sono incrementate da € 2.000.000,00 ad € 3.750.000,00). Tale provvedimento, motivato dalla particolare utilità sociale dell’iniziativa e dall’elevato livello qualitativo dei progetti pervenuti, consentirà alla Commissione di valutazione (i cui lavori sono ancora in corso, causa l’elevato numero di domande pervenute) di ammettere al co-finanziamento pubblico un numero maggiore di progetti rispetto a quello originariamente possibile.


Scarica il relativo avviso trasmesso alla Gazzetta Ufficiale, per la pubblicazione, il 31 dicembre 2009.

Tutto sul Bando "Giovani Protagonisti"

Disagio economico: sospensione delle rate del mutuo per 12 mesi


In sintesi l’Accordo, che è diretto ad offrire uno strumento immediato di aiuto alle famiglie, prevede:

- la sospensione del rimborso dei mutui per almeno 12 mesi, anche nei confronti dei clienti con ritardi nei pagamenti fino a 180 giorni consecutivi;
- per i mutui di importo fino a 150.000 euro accesi per l’acquisto, costruzione o ristrutturazione dell’abitazione principale;
- nei confronti dei clienti con un reddito imponibile fino a 40.000 euro annui;
- che hanno subito o subiscono nel biennio 2009 e 2010 eventi particolarmente negativi (morte, perdita dell’occupazione, insorgenza di condizioni di non autosufficienza, ingresso in cassa integrazione).


A partire da febbraio 2010 i disoccupati, i cassintegrati
e altre categorie disagiate possono presentare presso la propria banca la domanda per la sospensione delle rate del mutuo per un periodo non superiore ai 12 mesi.
L’iniziativa, nata da un accordo fra l’Abi e le associazioni dei consumatori, intende sostenere le famiglie colpite da eventi particolari come la perdita del lavoro, l'ingresso in cassa integrazione, la morte o altre condizioni di non autosufficienza.
Saranno gli istituti di credito a decidere se la sospensione riguarderà la sola quota interessi o l'intero ammontare della rata.
I beneficiari di questa sospensione sono le persone fisiche intestatarie di mutuo con reddito non superiore a 40 mila euro annui. La domanda di sospensione può essere effettuata dal primo febbraio 2010 al 31 gennaio 2011 e dovrà essere presentata alla banca che ha concesso il prestito, se ha aderito all'iniziativa.
Per informazione: www.abi.it
11/02/2010
Fonte
Formez

martedì 9 febbraio 2010

Escuela: los aumentos de sueldo sólo para los profesores de religión

" Atrasados a partir del 1 de enero 2003''
"Qué contrato es? "

Leonard Donofrio - "una vez más" - profesores y Ata precaria tienen buenas razones para enojarse por la exclusión de los beneficios del aumento de salario en relación con la duración del servicio
por más, CLICK HERE

domenica 7 febbraio 2010

IUniScuola Lombardia, PATTO TERRITORIALE PRECARI SCUOLA SOLO VIRTUALE

( ROMA 25 febbraio) -Il Senato con 134 a favore, 99 contrari e 4 astenuti converte in via definitiva in legge il decreto milleproroghe e le norme per la scuola del 2009 " SALVA PRECARI"valgono per il 2010-2011(art. 5 comma 4-ter)

Ecco la segnalazione per una docente precaria disperata e arrabbiata che è stata ingannata dai «pubblici proclami di stare tranquilla»
Alla DIRIGENTE U.S.P. ...
Con la presente si chiede un intervento adesivo dell'Ufficio Scolastico provinciale di Milano per una soluzione pacifica della vertenza.
La docente .... nell'anno scolastico ha regolarmente lavorato con incarico a tempo determinato.
Nel corrente anno è disoccupata pur avendo i requisiti per un incarico.
Si resta in attesa di riscontro.
Con l'occasione le porgo distinti saluti con stima
Leonardo Donofrio info 388 3642614
«Dall'USP NESSUNA RISPOSTA FORMALE»


Si riportano alcuni proclami a tutela dei precari della scuola

1)Regione : Patto Territoriale Precari Scuola: istanze e documenti ...
Il personale docente e Ata, anche non abilitato ma percettore di sussidio di disoccupazione, potrà presentare documenti e istanze dal 9 al 22 dicembre utilizzando il Sistema Informativo ad essi dedicato.
Dopo l'approvazione del Patto Territoriale siglato il 13 ottobre scorso da Regione Lombardia, Ufficio Scolastico regionale e sindacati scuola che stabilisce le modalità per allargare le misure di sostegno statale ad un maggior numero di categorie precarie del personale docente, verrà riaperto il Sistema Informativo per la presentazione di documenti e istanze.
In particolare le misure di sostegno previste dal "Patto Territoriale Precari della Scuola" sono rivolte al personale docente e Ata abilitato e percettore di sussidio di disoccupazione e, in subordine, dei docenti e del personale Ata abilitato ma non percettore di sussidio e, in ulteriore subordine, dei docenti e del personale Ata cosiddetti 'non abilitati' ma percettori di sussidio, con contratto annuale o fino al termine delle attività nell’anno scolastico 2008/2009.... In particolare le misure di sostegno previste dal "Patto Territoriale Precari della Scuola" sono rivolte al personale docente e Ata abilitato e percettore di ...Leggi tutto
2)Regione : 27 milioni di euro per i precari della scuola e voucher ...
... 27 milioni di euro per i precari della scuola e voucher familiari. Il presidente di Regione Lombardia Roberto Formigoni. 16 settembre 2009. ...
Leggi tutto

3)Cittadini : Attuazione Patto territoriale sui precari della ...
... Attuazione Patto territoriale sui precari della scuola. ... PDF. FAQ precari della scuola - aggiornate al 15 dicembre 2009 (133 KB). PDF. ...
Leggi tutto

4)Regione : Precari della scuola. Regione sigla il patto con i ...
... Precari della scuola. Regione sigla il patto con i Sindacati. Gianni Rossoni Vicepresidente, Assessore all'Istruzione, Formazione e Lavoro. 13 ottobre 2009. ... leggi tutto

5)27 milioni di euro per i precari della scuola e voucher ...
... 27 milioni di euro per i precari della scuola e voucher familiari. Il presidente di Regione Lombardia Roberto Formigoni. 16 settembre 2009. ...
Leggi tutto

6)Regione : Precari scuola, firmata intesa Formigoni-Gelmini
... Precari scuola, firmata intesa Formigoni-Gelmini. Mariastella Gelmini e Roberto Formigoni in occasione della firma dell'Accordo per i precari della scuola. ...
Leggi tutto

7)Cittadini : Precari scuola, firmata intesa Formigoni-Gelmini
... Precari scuola, firmata intesa Formigoni-Gelmini. Mariastella Gelmini e Roberto Formigoni in occasione della firma dell'Accordo per i precari della scuola. ...
Leggi tutto

8)Regione : Precari scuola, con il Decreto del Governo via all' ...
... 9 settembre 2009. (Ln - Milano) E' diventato Decreto del Governo il provvedimento del ministro Mariastella Gelmini per i precari della scuola. ...
Leggi tutto

9)Regione : Il presidente Formigoni: "Tre proposte per i lavoratori ...
... diversa modalità di erogazione degli ammortizzatori sociali con l'introduzione del quoziente familiare, il sostegno a tutti i precari della scuola che quest ...
Leggi tutto

10)Imprese : Il presidente Formigoni: "Tre proposte per i lavoratori ...
... diversa modalità di erogazione degli ammortizzatori sociali con l'introduzione del quoziente familiare, il sostegno a tutti i precari della scuola che quest ... Leggi tutto

11)Cittadini : Il presidente Formigoni: "Tre proposte per i ...
... diversa modalità di erogazione degli ammortizzatori sociali con l'introduzione del quoziente familiare, il sostegno a tutti i precari della scuola che quest ...
Leggi tutto

12)Cittadini : Precari scuola, con il Decreto del Governo via all' ...
... 9 settembre 2009. (Ln - Milano) E' diventato Decreto del Governo il provvedimento del ministro Mariastella Gelmini per i precari della scuola. ...Leggi tutto

13)Regione : Il presidente Formigoni: "Una moratoria per i debiti ...
... sui crediti, 1,5 miliardi per gli ammortizzatori sociali, l'estensione della cassa integrazione anche ai lavoratori temporanei e ai precari della scuola e la ... Leggi tutto

14)Imprese : Il presidente Formigoni: "Una moratoria per i debiti ...
... sui crediti, 1,5 miliardi per gli ammortizzatori sociali, l'estensione della cassa integrazione anche ai lavoratori temporanei e ai precari della scuola e la ... Leggi tutto

14)Regione : Sostegno affitto di 1.500 euro per chi è senza lavoro ...
... a favore dei lavoratori colpiti dalla crisi (cassa integrazione in deroga, quoziente familiare, sostegno al reddito per precari della scuola, buono famiglia) e ... Leggi tutto

16)Regione : L'assessore Rossoni: "Sulla scuola polemiche e allarmi ...
... altri le conseguenze della crisi è proprio quello della scuola". ... sia il vicepresidente della Regione Lombardia ... infatti ai cosiddetti 'precari annuali perdenti ... Leggi tutto

17)Cittadini : L'assessore Rossoni: "Sulla scuola polemiche e ...
... altri le conseguenze della crisi è proprio quello della scuola". ... sia il vicepresidente della Regione Lombardia ... infatti ai cosiddetti 'precari annuali perdenti ... Leggi tutto

18)Cittadini : Sostegno affitto di 1.500 euro per chi è senza ...
... a favore dei lavoratori colpiti dalla crisi (cassa integrazione in deroga, quoziente familiare, sostegno al reddito per precari della scuola, buono famiglia) e ... Leggi tutto

19)Regione : 27 milioni di euro per i precari della scuola e voucher ...
... 27 milioni di euro per i precari della scuola e voucher familiari. Il presidente di Regione Lombardia Roberto Formigoni. 16 settembre 2009. ... Leggi tutto

20)Cittadini : Attuazione Patto territoriale sui precari della ...
... Attuazione Patto territoriale sui precari della scuola. ... PDF. FAQ precari della scuola - aggiornate al 15 dicembre 2009 (133 KB). PDF. ...
Leggi tutto


21)Regione : Precari della scuola. Regione sigla il patto con i ...
... Precari della scuola. Regione sigla il patto con i Sindacati. Gianni Rossoni Vicepresidente, Assessore all'Istruzione, Formazione e Lavoro. 13 ottobre 2009. ...
leggi tutto

22)Imprese : 27 milioni di euro per i precari della scuola e voucher ...
... 27 milioni di euro per i precari della scuola e voucher familiari. Il presidente di Regione Lombardia Roberto Formigoni. 16 settembre 2009. ...Leggi tutto

23)Regione : Precari scuola, firmata intesa Formigoni-Gelmini
... Precari scuola, firmata intesa Formigoni-Gelmini. Mariastella Gelmini e Roberto Formigoni in occasione della firma dell'Accordo per i precari della scuola. ...
Leggi tutto

24)Cittadini : Precari scuola, firmata intesa Formigoni-Gelmini
... Precari scuola, firmata intesa Formigoni-Gelmini. Mariastella Gelmini e Roberto Formigoni in occasione della firma dell'Accordo per i precari della scuola. ...
Leggi tutto

25)Regione : Precari scuola, con il Decreto del Governo via all' ...
... 9 settembre 2009. (Ln - Milano) E' diventato Decreto del Governo il provvedimento del ministro Mariastella Gelmini per i precari della scuola. ...
Leggi tutto

26)Regione : Il presidente Formigoni: "Tre proposte per i lavoratori ...
... diversa modalità di erogazione degli ammortizzatori sociali con l'introduzione del quoziente familiare, il sostegno a tutti i precari della scuola che quest ...
Leggi tutto

27)Imprese : Il presidente Formigoni: "Tre proposte per i lavoratori ...
... diversa modalità di erogazione degli ammortizzatori sociali con l'introduzione del quoziente familiare, il sostegno a tutti i precari della scuola che quest ...
Leggi tutto

28)Cittadini : Il presidente Formigoni: "Tre proposte per i ...
... diversa modalità di erogazione degli ammortizzatori sociali con l'introduzione del quoziente familiare, il sostegno a tutti i precari della scuola che quest ...
Leggi tutto

29)Cittadini : Precari scuola, con il Decreto del Governo via all' ...
... 9 settembre 2009. (Ln - Milano) E' diventato Decreto del Governo il provvedimento del ministro Mariastella Gelmini per i precari della scuola. ...
Leggi tutto

30)Regione : Il presidente Formigoni: "Una moratoria per i debiti ...
... sui crediti, 1,5 miliardi per gli ammortizzatori sociali, l'estensione della cassa integrazione anche ai lavoratori temporanei e ai precari della scuola e la ...
Leggi tutto

31)Imprese : Il presidente Formigoni: "Una moratoria per i debiti ...
... sui crediti, 1,5 miliardi per gli ammortizzatori sociali, l'estensione della cassa integrazione anche ai lavoratori temporanei e ai precari della scuola e la ...
Leggi tutto

32)Regione : Sostegno affitto di 1.500 euro per chi è senza lavoro ...
... a favore dei lavoratori colpiti dalla crisi (cassa integrazione in deroga, quoziente familiare, sostegno al reddito per precari della scuola, buono famiglia) e ...
Leggi tutto

33)Regione : L'assessore Rossoni: "Sulla scuola polemiche e allarmi ...
... altri le conseguenze della crisi è proprio quello della scuola". ... sia il vicepresidente della Regione Lombardia ... infatti ai cosiddetti 'precari annuali perdenti ... Leggi tutto

34)Cittadini : L'assessore Rossoni: "Sulla scuola polemiche e ...
... altri le conseguenze della crisi è proprio quello della scuola". ... sia il vicepresidente della Regione Lombardia ... infatti ai cosiddetti 'precari annuali perdenti ... Leggi tutto

35)Cittadini : Sostegno affitto di 1.500 euro per chi è senza ...
... a favore dei lavoratori colpiti dalla crisi (cassa integrazione in deroga, quoziente familiare, sostegno al reddito per precari della scuola, buono famiglia) e ...
Leggi tutto

36)Regione : Laborlab
... straordinaria, in mobilità oppure precari o disoccupati ... indeterminato oa tempo determinato della durata minima ... LaborLab Academy- Scuola di alta formazione per ...
Leggi tutto

Secondaria: Taglio di 7 mila posti

Secondaria: Taglio di 7 mila posti/Tuttoscuola


Gli schemi iniziali dei regolamenti, approvati tra maggio e giugno 2009, prevedevano, come si sa, l’avvio della riforma anche per il secondo anno di corso per tutti, ma la critica generalizzata a questo doppio avvio ha convinto il ministro Gelmini a desistere, limitando l’avvio al primo anno.

Chi, invece, non era disposto a desistere era il ministero dell’economia che dal minor orario (= minor docenza) delle seconde classi aveva programmato un cospicuo risparmio di risorse.

Per non incorrere nella clausola di salvaguardia, il Miur ha dovuto trovare altre risorse a compensazione e lo ha fatto riducendo gli orari delle classi successive alla prima (quinte escluse) per i tecnici e l’orario delle seconde e terze per i professionali (i licei sono salvi), con effetto immediato da settembre.

A dir la verità la riduzione dell’orario sulle classi non a riforma era già stato previsto nello schema iniziale, ma per i tecnici, per stare nei conti, il giro di vite è stato maggiore.

Per le classi dei tecnici si passerà dall’orario medio settimanale di 36 ore a 32 ore (sono interessate quasi 24 mila classi), con una conseguente riduzione di docenza pari a circa 5.300 posti di docente (senza contare anche i 400-500 posti di insegnanti tecnico pratici).

L’operazione dimagrimento per i professionali interesserà circa 10.800 classi: per le seconde si passerà dall’orario medio settimanale di 36 ore a 32, per le terze da 36 a 34 ore. La conseguente riduzione oraria dovrebbe determinare un minor fabbisogno di docenza pari a circa 1.800 posti (senza contare anche un centinaio di posti di insegnanti tecnico pratici “a registro”).

Complessivamente, quindi, i posti di docenza nelle classi intermedie dei tecnici e dei professionali si dovrebbero ridurre di oltre 7 mila posti. A questi sono da aggiungere almeno 500 posti degli insegnanti tecnico pratici.

Si tratta di stime da verificare con le determinazioni dei nuovi organici che il Miur si prepara a definire per il prossimo anno scolastico.